🧑‍🏫 Vuoi diventare un formatore? Iscriviti alla nostra academy 📒

logo unicornucopia
0
0,00  0 prodotti

Nessun prodotto nel carrello.

Parabola dei Talenti

6 Libri per multipotenziali

Ti interessa il tema dei multipotenziali?

Abbiamo scelto per te una serie di libri da leggere che sviluppano questo tema da diversi punti di vista.

Diventa chi sei di Emilie Wapnick

"Diventa chi sei. Una pratica guida per persone creative che hanno molteplici passioni e interessi" è uno dei libri chiave per ogni multipotenziale.

Questo libro si rivolge a tutti coloro che, avendo molteplici passioni ed interessi, si occupano contemporaneamente di differenti progetti.

Emilie Wapnick, artista e coach, diventata famosa in tutto il mondo per il suo discorso al TED Talk, capovolge i classici consigli per avere successo nel mondo del lavoro. Invece di suggerire la specializzazione in un'unica disciplina o la scelta di una nicchia, fornisce un programma pratico per creare una vita soddisfacente attorno a tutte le proprie passioni.

Questo è il primo libro che ho letto proprio su questo argomento e sul mio blog personale trovi una lunga recensione a Diventa chi sei.

Multipotenziali di Fabio Mercanti

"Multipotenziali. Chi sono e come cambieranno il mondo" è il primo libro libro italiano sull'argomento dei multipotenziali.

Chi è un multipotenziale? Se da bambino non hai mai saputo dare un’unica risposta alla fatidica domanda “cosa vuoi fare da grande?”, e oggi non sai che cosa scrivere sul tuo biglietto da visita, molto probabilmente sei tu. E come te - basta guardarsi intorno per rendersene conto - ci sono milioni di persone che vivono perennemente in bilico fra l’ansia di non avere ancora trovato la propria strada e il piacere di imboccarne sempre diverse con facilità, interesse e profitto.

Ispirato dalla celebre Ted Conference "Perché alcuni di noi non hanno un’unica vera vocazione" di Emilie Wapnick, Fabio Mercanti ha approfondito il tema della multipotenzialità riconoscendo come persone con molti interessi e occupazioni creative quelle che con ogni probabilità imprimeranno la spinta più forte all’innovazione nei prossimi decenni. Il libro affronta questo argomento attualissimo, che sintetizza questioni cruciali del mondo del lavoro e getta una nuova luce sul concetto di identità professionale.

Generalisti di David Epstein

Nel libro "Generalisti: Perché una conoscenza allargata, flessibile e trasversale è la chiave per il futuro" David Epstein parla di multipotenziali usando un termine diverso: generalisti.

Grandi successi ed errori inizialmente si assomigliano. Se le storie di quanti conseguono risultati importanti vengono spesso raccontate come tragitti perfettamente lineari, Generalisti dimostra che la verità è di tutt’altro segno. Analizzando la vita e la carriera di atleti, musicisti, imprenditori e scienziati affermati, David Epstein prova che una specializzazione non precoce, preceduta da una serie consistente di tentativi ed errori, è in genere alla base della realizzazione.

Roger Federer scoprì il tennis dopo aver sperimentato tutti gli altri sport che gli fossero capitati. Django Reinhardt sviluppò il suo ineguagliato stile chitarristico dopo aver perso l’uso di due dita. E Vincent Van Gogh si scoprì capace di dipingere nello stile che avrebbe rivoluzionato per sempre l’arte solo negli ultimi due anni di vita, dopo aver tentato di intraprendere i mestieri più disparati ed essere stato giudicato mediocre da maestri e supervisori.

Se una iperspecializzazione perseguita sin dai primi anni è di norma considerata un vantaggio competitivo, le storie di questo libro raccontano invece come perfezionarsi in un solo campo possa a volte risultare un limite, come i momenti di crisi e di improvvisazione possano essere i più utili e che, se dedicare parte del tempo ad attività e compiti non immediatamente monetizzabili è “inefficiente”, allora l’inefficienza è un obiettivo da perseguire con tenacia.

Tutti si specializzano in qualcosa prima o poi ma, come dimostra David Epstein, per conseguire qualunque risultato nessun metodo è più efficace che trasformare la propria vita in un continuo esperimento.

Contaminati di Giulio Xaet

"#Contaminati. Connessioni tra discipline, saperi e culture" ha diversi collegamenti con Generalisti di Epstein. Giulio Xaet in questo libro sceglie di parlare di "persone contaminate" per raccontare il suo punto di vista sui multipotenziali.

Muoversi tra discipline, saperi e culture diverse: una capacità che sta acquisendo sempre più importanza rispetto al passato.

Sono nate università e scuole di formazione dove la contaminazione viene praticata e che si stanno rivelando le più adatte per affrontare le sfide dei nostri tempi. I contaminati sono la risposta a una vita professionale più lunga, intensa e incerta.

Sono la risposta umana all'intelligenza artificiale che spopola nelle aziende. Le loro qualità sono sempre più richieste, perché riescono a spingersi in luoghi inaccessibili agli algoritmi.

Questo libro è dedicato a chi ama le diversità e non vuole smettere di imparare, a chi si mette a caccia di connessioni inaspettate, a chi desidera collegare le proprie passioni al lavoro, a chi sfrutta il digitale come un nuovo terreno di gioco ibrido tra tecnica e umanistica, a chi vuole sviluppare il proprio "quoziente di contaminazione".

L'età dell'eccellenza di Mauro Porcini

"L'età dell'eccellenza. Innovazione e creatività per costruire un mondo migliore" di Mauro Porcini è uno dei libri più interessanti e attuali: è un mix di creatività e innovazione ed è il primo libro tra questi a parlare proprio di Unicorni.

Il nostro mondo è in costante, vorticoso cambiamento: nel giro di pochissimi anni social media, globalizzazione, nuove tecnologie, perfino una pandemia, hanno cambiato forma a tutto ciò che conoscevamo.

Ma queste rivoluzioni hanno aperto le porte a una vera e propria “età dell’eccellenza”, a un futuro in cui le menti più creative e brillanti potranno creare idee, progetti e oggetti straordinari, che mettano al centro l’uomo e i suoi bisogni. Una nuova società, più prospera e felice.

Ma cosa serve per avere successo in questa nuova era?

Mauro Porcini, Chief Design Officer di PepsiCo, ha fatto dell’innovazione il proprio mantra e ha modificato radicalmente il modo di lavorare di alcune delle più importanti e ricche multinazionali al mondo.

In questo libro, fondendo teoria e pratica, business strategy ed esperienze personali, incontri tanto con guru dell’imprenditoria quanto con star della musica e dello spettacolo (Lana del Rey, Tiësto, Jovanotti), spiega cosa significa essere innovativi e traccia la via che individui e imprese dovranno seguire per prosperare nel futuro, per liberare energie creative e per creare un mondo migliore, con al centro, sempre più, gli esseri umani.

Se vuoi saperne di più di Mauro Porcini e del suo percorso ti consiglio di ascoltare la puntata del Podcast "Studenti a Vita" di Made IT.

Troppo intelligenti per essere felici? di Jeanne Siaud-Facchin

Come può un'intelligenza sopra la media essere un peso da portare anziché un dono di cui essere fieri?

Com'è possibile che l'intelligenza a volte ostacoli, anziché favorire, la nostra felicità? E come invece possiamo sfruttare al massimo il nostro pensare e sentire fuori dal comune?

L'autrice, Jeanne Siaud-Facchin, celebre psicologa francese, si occupa per la prima volta della plusdotazione intellettiva degli adulti: una condizione quasi impossibile da diagnosticare, e che riguarda in realtà un numero altissimo di persone.

Caratteristica peculiare di questa condizione, oltre all'iperattività cerebrale, è l'ipersensibilità emotiva - e quindi nervosismo, tendenza alla depressione, empatia eccessiva, amplificata reattività emotiva.

L'intelligenza è una grandissima forza, certo, ma anche un continuo, estenuante interrogarsi che può generare sofferenze, incomprensioni, derive esistenziali.

Ci si chiede: "l'estremo pensiero e l'estrema sofferenza aprono forse il medesimo orizzonte? Forse soffrire è, in definitiva, pensare?"

Mindset. Cambiare forma mentis per raggiungere il successo. Autrice Carol S. Dweck

Hai mai sentito parlare di Mindset dinamico e di Mindset statico?

Ciò che siamo e quello che otteniamo non è solo frutto delle nostre abilità innate, ma soprattutto del modo in cui ci approcciamo ai nostri obiettivi.

L’intelligenza, le qualità e le attitudini di base, i punti di debolezza, gli interessi e la stessa forma mentis con cui vediamo noi e il mondo non sono infatti da considerare come elementi ereditari e immutabili, ma possono essere modificati col tempo e con l’impegno.

Il nostro sviluppo, il modo in cui interpretiamo le difficoltà e il modo per realizzare al meglio il nostro potenziale sono frutto di un impegno deliberato. Si tratta di modificare la nostra forma mentis da statica a dinamica, ovvero di considerare che le capacità si possono acquisire e sviluppare lungo tutta la nostra vita fino a raggiungere traguardi inaspettati.

Questo libro ci mostra come la nostra mentalità statica influenzi tutto il nostro processo interpretativo, mettendoci in una posizione giudicante e ripetitiva, senza scampo, e come al contrario una mentalità dinamica ci porti in armonia verso azioni costruttive, in continuo apprendimento.

L’autrice, Carol S. Dweck, illustra queste dinamiche in tutti gli ambiti della nostra vita (il mondo lavorativo, le relazioni personali e famigliari, le relazioni genitoriali ed educative) mostrandoci passo per passo con molti esempi e autoesercitazioni come agire su di noi, come riconoscere la nostra staticità e come trasformarci.

E se per primi cambiamo noi, genereremo impatti positivi e cambieremo anche tutti gli altri intorno a noi.

Domanda: secondo te i multipotenziali hanno un mindset dinamico o statico ? ,-)

Refuse to Choose di Barbara Sher

"Refuse to Choose! Use All of Your Interests, Passions, and Hobbies to Create the Life and Career of Your Dreams" è probabilmente il primo libro a trattare l'argomento dei multipotenziali ed è un libro che ad oggi non è ancora stato tradotto in italiano.

Non sai cosa fare della tua vita? Sei così attratta o attratto da così tante cose che non puoi scegliere solo una? L'autrice best-seller del New York Times, Barbara Sher, ha la risposta: fai TUTTO!
Con le sue popolari sessioni di consulenza di carriera, discorsi motivazionali, workshop e special televisivi, Barbara Sher è diventata famosa per la sua straordinaria capacità di aiutare le persone a definire e raggiungere i loro obiettivi.

Quello che Barbara Sher ha scoperto è che alcuni individui semplicemente non possono, e non dovrebbero, decidere un singolo percorso; sono geneticamente predisposti a perseguire molte aree.

Barbara Sher li chiama "Scanners", persone il cui unico tipo di mente non si focalizza su un singolo interesse, ma piuttosto scandaglia l'orizzonte, desideroso di esplorare tutto ciò che vede.

Footer
© 2023 Unicornucopia | Content is king Srl, Via G. Leopardi 8, 20123 Milano (MI) | Sede operativa: Via Carducci 10, 20814 Varedo (MB) | P.IVA IT11732600967 | Powered by Content is King | Online illustrations by Storyset
Index
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram